Non la paura, ma la libertà.

Oggi, Aung San Suu Kyi è libera. Finalmente libera.
E Dopo questo, arriva questo: